Articoli nella categoria "In evidenza"

Metodo Zamboni: la Regione Emilia Romagna finanzia la sperimentazione

Metodo Zamboni: la Regione Emilia Romagna finanzia la sperimentazione

Ricorderete tutti l’annuncio del professor Paolo Zamboni: esiste una relazione tra sclerosi multipla e malformazione delle vene CCSVI. Il cosiddetto Metodo Zamboni è stato accolto con cautela dalla comunità scientifica, ma con grande speranza da parte dei malati di sclerosi multipla. La sperimentazione sarebbe dovuta partire grazie ai fondi dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (AISM), che […]

L'insonnia aumenta il rischio diabete

L’insonnia aumenta il rischio diabete

Soffri di insonnia? Attento al diabete! Almeno secondo uno studio di un gruppo di ricercatori dell’Imperial College di Londra, e pubblicato sulla rivista Nature Genetics. Dopo aver preso in esami le abitudini di 20.000 persone, gli studiosi inglesi sono giunti alla conclusione che sarebbe una proteina difettosa, MT2 il suo nome, che interviene nel ritmo […]

Overdose da sesso: cos'

Overdose da sesso: cos’

La dipendenza da sesso, o Sex Addiction, è, al pari di tutte le altre forme di dipendenza da comportamento (anche note come senza droghe), un modo ossessivo e compulsivo di vivere qualcosa di apparentemente innocuo, anzi piacevole. La sessualità è qualcosa di  naturale e intimo, che in questo caso pian piano si trasforma in un’attività […]

Metodo Zamboni Sclerosi Multipla. Al via la sperimentazione

Metodo Zamboni Sclerosi Multipla. Al via la sperimentazione

Gli studi del Professor Zamboni, direttore del Centro malattie vascolari dell’Università di Ferrara, dividono da diverso tempo la comunità medica. Questo soprattutto da quando attraverso il mezzo televisivo, e in particolare attraverso la trasmissione Report, sono arrivati al grande pubblico. Si tratta di un metodo sperimentale di cura della sclerosi multipla basato sulla teoria che […]

Ictus e malattie neurodegenerative: a Modena ricerca rivoluzionaria

Ictus e malattie neurodegenerative: a Modena ricerca rivoluzionaria

Una scoperta di un gruppo di ricercatori dell’ Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, guidato dal professor Salvatore Guarini, potrebbe rivoluzionare l’approccio alle malattie neurodegenerative. Stiamo parlando di malattie come ictus, ischemia, alzheimer e sclerosi multipla. Lo studio, che è ancora in fase preclinica, ha verificato come le melanocortine stimolino la proliferazione delle […]

Sigaretta elettronica: fa bene o fa male?

Sigaretta elettronica: fa bene o fa male?

Ha tanti lati positivi: non puzza, non dà fastidio a chi si trova vicino a noi, non obbliga a uscire dalla stanza per accenderla. Ma della sigaretta elettronica stanno emergendo anche i lati controversi, perché potrebbe avere conseguenze sulla salute di chi la usa. Certamente ha un aspetto piuttosto strano, col suo led all’estremità, eppure […]

Una risposta al trauma: la resilienza

Una risposta al trauma: la resilienza

Come è possibile che i sopravvissuti ai campi di concentramento siano riusciti a continuare ad andare avanti dopo le atrocità vissute? In che modo alcune persone riescono a reagire di fronte a traumi gravissimi come terremoti, guerre o anche violenze? Il segreto è la resilienza! Il termine resilienza deriva dal verbo latino resilire: saltare indietro […]

Cos'è e come si manifesta il Workaholism o dipendenza dal lavoro

Cos’è e come si manifesta il Workaholism o dipendenza dal lavoro

La dipendenza dal lavoro o work addiction è definita (Bryan E. Robinson, 1998) come un disturbo ossessivo compulsivo che si manifesta con richieste autoimposte, inabilità a regolare le abitudini lavorative, e una eccessiva indulgenza nel lavoro a esclusione di molte delle altre attività di vita.  Il termine workaholism, crasi dei termini inglesi work, lavoro ed […]

Infarto: si trasmette per via genetica più dell'ictus

Infarto: si trasmette per via genetica più dell’ictus

Ictus e infarto: due malattie con una larga incidenza nella popolazione. Fra le prime come causa di morte, insieme ai tumori. Ora una ricerca pubblicata dalla rivista Circulation: Cardiovascular Genetics, dice che la trasmissione genetica ha un ruolo più forte per l’infarto che per l’ictus. In parole povere se fra i genitori o i nonni […]