Pubblicato in: Senza categoria

Come combattere la tosse

di mediblog 8 gennaio 2008

tosse.jpg

In questo periodo almeno quattro italiani su dieci hanno la tosse: secca, grassa, batterica, virale. La tosse è un sistema di difesa messo in atto dal nostro organismo per eliminare dalle vie aeree delle sostanze irritanti. La tosse non è una malattia ma un disturbo legato ad altri malanni che provocano irritazioni delle vie aeree, come influenza, asma, bronchite, pertosse ecc.. La tosse è quindi un sintomo di qualcosa che non funziona nel nostro apparato respiratorio. Sono tanti i tipi di tosse che possono insorgere, provocati da cause diverse e quindi risolvibili in modi diversi. Spesso però si tratta semplicemente di un’infiammazione dei bronchi provocata da un virus, debellabile abbastanza facilmente. Per essere sicuri di curarla velocemente e nel modo adeguato è necessario tuttavia saper individuare precisamente le varie forme di tosse e combatterle in modo mirato. La regola generale comunque consiglia di rivolgersi ad un medico quando questa persiste, perché si rischia che degeneri in broncopolmonite, e di evitare categoricamente di fumare.

Tosse secca e a cadenza regolare
Quando si verifica una tosse di questo tipo spesso è in atto un’influenza. Di solito la tosse secca e a ritmo regolare è accompagnata da un forte dolore al torace, che peggiora quando si tossisce, e dà febbre, anche alta. La tosse secca è anche caratterizzata da assenza di espettorato e provoca irritazione e bruciore alla gola e alle parti più alte dei bronchi. In questi casi è meglio evitare farmaci che calmano la tosse perché possono ritardare una diagnosi.
Rimedi casalinghi
Spruzzare nella cavità nasale più volte al giorno un prodotto apposito per l’igiene nasale, come quelli a base di acqua termale o marina. In questo modo si evita il ristagno di virus e batteri.

Tosse secca e stizzosa
Questo tipo di tosse è spesso legato all’inquinamento ambientale ed un sintomo da bronchite ambientale.
Rimedi casalinghi
La mattina è consigliabile assumere uno sciroppo sedativo a base di destrometorfano magari associato a del miele, noto per calmare la tosse.

Tosse grassa
La tosse grassa o catarrale produce abbondante muco che può essere incolore o bianco o, in presenza di infezione, giallo-verdastro. Quando insorge questo tipo di tosse il respiro è molto rumoroso e ad ogni attacco si forma un catarro molto denso in gola. A volte la tosse grassa è accompagnata anche da febbre, che però supera raramente i 38 gradi. La tosse grassa è tipica della bronchite batterica.
Rimedi casalinghi
Durante l’arco della giornata è consigliato bere due tazze di tisana preparata con echinacea, pianta nota per la sua capacità di stimolare le difese immunitarie e combattere virus e batteri.

In linea generale è consigliabile bere molto e spesso, soprattutto bevande calde (the, tisane, latte e brodo) per ridurre l’irritazione delle vie respiratorie ed avere un effetto decongestionante sulle secrezioni e mantenere un’adeguata umidità negli ambienti della casa (le vaschette dei termosifoni devono sempre contenere acqua). All’acqua delle vaschette possono essere aggiunte anche tre o quattro gocce di olio essenziale di cannella, utile perché ha un effetto antimicrobico.

I commenti sono chiusi.